torna indietro

Nuove formule di marketing strategico, basate sul riconoscimento della stima e dell’importanza del ruolo svolto dai singoli, sono per la Urbani la spinta giusta verso il futuro. Questo in sintesi il tema della due giorni di lavoro intenso svoltosi a Sant’Anatolia di Narco, nella sede centrale della Urbani Tartufi, in occasione dell’incontro annuale degli agenti Urbani.

Oltre cento persone che condividono e portano avanti il sogno Urbani, ormai divenuto realtà, si sono riunite in una serata di gala presso l’Accademia del Tartufo Urbani con consegna di targhe per i più meritevoli e la cerimonia d’investitura ufficiale di ingresso nella Confraternita del Tartufo, riconoscimento che anche molti vip italiani ed internazionali hanno avuto l’onore di ricevere. Non mancherà l’atteso incontro con la famiglia Urbani, con i direttori commerciali e la visita all’azienda e al Museo del Tartufo Urbani. Un prodotto unico come il tartufo non poteva che dar vita ad un’organizzazione altrettanto speciale per permettere ad un’azienda così importante di diffondere il suo messaggio in tutto il mondo.

Fin dagli albori, la storia di questa azienda è stata prima di tutto la storia di una famiglia che da sei generazioni si dedica con passione a questo miracolo della terra. Solo chi ha la fortuna di conoscere di persona questa realtà, potrebbe trovare le parole per descrivere l’atmosfera che si respira nell’azienda. Un’atmosfera che, ancor più che le parole, possono trasmettere gli sguardi di chi lavora per Urbani, occhi che riflettono orgoglio, forza, determinazione e successo. Gli Urbani hanno sempre tramandato come una risorsa il rispetto per il tartufo e per tutto il mondo che lo circonda, hanno saputo trasmettere con grande carisma la passione che da sempre anima il loro sangue e sono riusciti a far vivere nei propri collaboratori la grande esperienza di far parte della storia, di essere tasselli fondamentali di una grande opera iniziata nel passato e destinata a svilupparsi nel futuro.

Un pensiero famoso in tutto il mondo di Olga Urbani  ripreso da giornalisti, storici, scrittori famosi e portato ad esempio della grandezza di questa famiglia, dice a proposito dei collaboratori di Urbani: “Questi uomini sapranno sempre che, grazie agli Urbani, sono diventati parte integrante di una realtà piena di successo e di fascino, che aleggia da secoli intorno al tartufo. In concreto la funzione sociale di tutta l’azienda è proprio quella di aver dato ad una fitta schiera di persone non solo un contratto economico, ma soprattutto una risposta morale ed affettiva ai loro problemi ed alle loro incertezze, la personificazione della dignità professionale ed umana del lavoro”.

Grande merito per l’iniziativa va al direttore della Urbani Funghi Franco Montemaggiore che, sotto l’attenta guida di Giammarco Urbani creatore di questa divisione dell’azienda, ha saputo creare tra gli uomini un legame di solidarietà e di fratellanza, fatto di intese, complicità e messaggi compresi al volo, ingredienti che sono alla base del successo nelle vendite.