torna indietro

pasqua

Pasqua significa rinascere. I credenti festeggeranno in Chiesa la resurrezione di Cristo, i non credenti apriranno l’uovo, anche questo, simbolo della nuova vita che sta per iniziare. Chi non crede e neppure segue la tradizione dell’uovo pasquale, avrà un’occasione di riflessione sul tema filosofico della rinascita, tema che appartiene a tutte le culture e a tutte le religioni, punto di svolta del percorso di crescita personale.

Rinascere vuol dire nascere nuovamente, tornare alla luce, ma cosa significa in ultima analisi?
Partiamo da questo concetto: la morte, il sonno, l’ignoranza, la rabbia e tutti i sentimenti negativi possiedono la natura dell’oscurità tanto che quando ci arrabbiamo utilizziamo espressioni come “ho perso il lume della ragione” mentre riferendoci ai grandi saggi diciamo che sono persone “illuminate”.

Andiamo quindi a riflettere sull’oscurità.
Se entriamo in una stanza buia potremo accendere la luce per creare luminosità ma se entriamo in una stanza luminosa come dovremo fare per creare l’oscurità?
Dovremo spegnere la luce.
Ecco quindi che non parliamo di luce e buio ma di luce e assenza di luce.

Tutti i sentimenti negativi collegati all’oscurità non esistono, sono assenza di altro.
L’odio è assenza di amore, la rabbia di compassione, l’ignoranza di illuminazione.
Per sconfiggere i nostri fantasmi oscuri dovremo allora indirizzare la nostra vita verso i sentimenti di luce, primo tra tutti l’amore.
Questo gioverá in primis a noi ed anche, di riflesso, al mondo che ci circonda.
Un ladro al quale venga imposto di non rubare non diverrà una persona onesta ma rimarrà un ladro che si trattiene, occorrerà insegnargli il rispetto e l’amore verso il prossimo per far di lui un uomo vero.

Se accogliamo in noi solamente il vuoto che le delusioni e i sentimenti negativi ci portano, vivremo una vita di rimpianti e di tormenti, facendo passare occasioni senza accorgersi che ogni evento avverso porta con sé anche il seme della rinascita e del progresso.

In ultima analisi quindi, l’oscurità è l’oblio di se stessi, è un allontanamento dall’essenza del proprio essere che si trasforma in rabbia, odio, rancore, slealtà, avidità, gelosia.
Solo ritrovando se stessi,la luce porterà via tutto e rinasceremo.
Solo così il nostro sole tramonterà per rinascere più splendente che mai!

Come scrive Mark Twain: “I due giorni più importanti nella tua vita sono il giorno in cui nasci e il giorno in cui scopri il perché sei nato”, una frase che esprime al meglio il concetto di rinascita.

Siamo tutti un po’ tartufi, abbiamo un grande potenziale dentro ma possiamo dare il meglio di noi solo quando risaliamo dal profondo, uscendo dal buio per seguire la strada che ci indica la luce.

Buona rinascita a tutti!