torna indietro

 

Mancano solo due giorni all’inaugurazione dell’undicesima edizione della mostra mercato “Diamante Nero”, l’ormai famosa manifestazione con protagonista il tartufo nero, pregiatissimo frutto della meravigliosa terra in cui viene festeggiato: l’Umbria, la Valnerina, Scheggino. Non è un caso che il grande compositore Gioacchino Rossini, a cui si deve la definizione del tartufo come “il Mozart dei funghi”, grande e riconosciuto esperto di cucina, amasse così tanto l’oro nero umbro da chiedere tramite missiva, nell’estate del 1868, che gli venissero inviati a Parigi tartufi di qualità spoletini, uno degli ultimi desideri prima della morte.

“Diamante Nero”, racconta Paola Agabiti Urbani, sindaco di Scheggino,”oltre ad essere un importante momento di aggregazione, un’occasione di festa per la nostra comunità e per i visitatori che ogni anno affluiscono numerosi da tutta Italia, è per noi abitanti di queste meravigliose terre un evento dal respiro più ampio: è il ricongiungersi con la tradizione, con la nostra cultura, con la storia della terra che abitiamo. Quale simbolo migliore del tartufo potrebbe racchiudere in sé tanti legami e tante emozioni? Il diamante nero, citato dai più grandi poeti della storia, rappresentato a teatro, simbolo mondiale del Made in Italy, è parte di noi. Questa terra grazie al tartufo può dire oggi con orgoglio di essere ai vertici dell’eccellenza gastronomica mondiale. Diamante Nero rappresenta dunque la sintesi di storia, gastronomia, bellezze naturalistiche, cultura e passione; un evento che offrirà ai visitatori l’opportunità di scoprire il nostro meraviglioso territorio, le nostre tradizioni locali e di immergersi nella nostra storia”.

L’evento avrà quest’anno una madrina di eccezione: Anna Falchi. Inoltre, come da tradizione, verrà preparata dagli chef dell’Accademia del tartufo Urbani, la frittata al tartufo da guinness. Non mancheranno mostre d’arte, animazione e spettacoli per grandi e bambini, visite guidate al Museo del Tartufo Urbani, escursioni ed eventi culturali riguardanti il Re delle tavola. In tutto questo, un posto di rilievo ha la Urbani Tartufi, azienda leader mondiale del settore che ha proprio a Scheggino la principale sede italiana. Un’azienda che vive il territorio nella sua totalità, un’importante risorsa economica oltre che prestigiosissima presenza. L’azienda è detentrice di oltre il 70% del mercato del tartufo mondiale, esporta i prodotti, la maggior parte realizzati proprio nella grande sede di Scheggino, in oltre 70 paesi del mondo rappresentando da oltre 150 anni un’importante opportunità di lavoro per tanti giovani e numerose famiglie del territorio e nel mondo. La storia di questa azienda è stata ed è, prima di tutto, la storia di una famiglia che da sei generazioni si dedica con passione a questo miracolo della terra.

Soltanto chi ha la fortuna di conoscere di persona questa realtà, può rendersi conto del calore e dell’atmosfera di grande impegno e passione che si respira nell’azienda. Gli Urbani hanno saputo tramandare sapientemente negli anni il rispetto e la cura per il tartufo e per tutto il mondo che lo circonda, riuscendo ad infondere nei propri collaboratori la consapevolezza di essere parte di una storia di tradizioni, esperienze e saperi che rappresentano una ricchezza inestimabile per questo territorio con lo sguardo rivolto al futuro. Ed è proprio con questo sentimento di profondo rispetto per l’uomo, per il territorio e per quello che il connubio di queste energie può creare, che Diamante Nero si appresta a trasmettere ai propri ospiti tutta la magia che solo il tartufo e il suo mistero può dare. Di seguito il programma della manifestazione:

 

programma