torna indietro

ficoeataly

Eataly e Fico Eataly world, due importantissimi progetti che guardano con ottimismo al futuro della nostra nazione,trampolino di lancio del gusto e dell’eccellenza della cultura gastronomica italiana, della tradizione e della genuinità, verso mete internazionali e nuove ambiziose sfide.

Eataly e Urbani Tartufi hanno dato vita ad un matrimonio che ha subito portato importanti frutti:  la loro unione, non soltanto con la formula del retail, ha portato alla nascita di una  rivoluzionaria formula nel food service che prevede la creazione di corner ristorativi in ogni Eataly del mondo, denominati “Il Tartufo”. Ed è così che gli “Urbani truffle corners”, sono già famosi in tutto il globo: angoli di paradiso in cui gustare deliziose ricette della tradizione italiana a base di tartufo ad un prezzo accessibile.

L’unione tra Eataly e Urbani Tartufi non si ferma alla ristorazione, prevede anche eleganti esposizioni dei prodotti Urbani negli scaffali di Eataly e degustazioni in loco: tartufi interi, salse, pronti al tartufo, cioccolatini e la nuova linea di funghi porcini Urbani di qualità eccellente.

Non solo vendita e non solo ristoranti al tartufo da Eataly, ma anche cultura del tartufo: Urbani, infatti, organizza nei maggiori negozi Eataly di tutto il mondo delle cooking class per presentare la storia del tartufo, la sua conformazione scientifica, corretti modi di impiego e molto altro.

Urbani truffles, ad esempio, la sede americana della Urbani Tartufi, ha quest’anno esteso il  “truffle day” in “truffle week”: Dal 17 nov, per una settimana, verranno organizzate diverse attività in tutte le locations: demos, culinary tastings e molto altro, per l’occasione è stato anche creato uno speciale menù al tartufo per i punti Eataly di NY, Chicago e Boston.

Come potrete intuire, sono già molte le sedi Eataly in Italia e nel mondo, per citarne solo alcune:  Chicago (U.S.A.) , Boston (U.S.A.), due a NewYork (U.S.A.) ,Roma, Firenze, Torino, Dubai, Monaco di Baviera e di prossima apertura: Seoul (Corea del Sud), Mosca (Russia), Londra (Regno Unito), Parigi (Francia)… e molte altre

L’intento di “fare cultura” di Eataly e patron Farinetti non termina qui. La nascita di FICO EATALY WORLD incornicia l’esperienza Eataly in una dimensione di ancor più ampio respiro: Quaranta aziende agroalimentari rappresentanti il meglio del Made in Italy, riunite nel primo Parco del cibo italiano, una grande esposizione alimentare permanente che abbraccia le eccellenze gastronomiche italiane “dal campo alla forchetta”.

FICO raccoglie così a Bologna l’eredità dell’esposizione universale e si pone come  la più importante struttura di riferimento per la divulgazione e la conoscenza dell’agroalimentare, luogo di incontro internazionale per tutti coloro che amano il cibo e che vogliono conoscerne i segreti e la tradizione.

Urbani Tartufi, leader mondiale del settore,può vantare una grande presenza :uno spazio ristorazione/vendita di 350 mq, un’ area meeting di 300 mq e una grande tartufaia di 550 mq.

Leggi l’articolo con intervista a Olga urbani, proprietaria con la famiglia dell’azienda leader mondiale del settore, realizzato da Urbani Tartufi in occasione della presentazione di questo progetto.

Ampio spazio quindi alla tradizione ed alla cultura, caratteristiche da cui non possiamo prescindere quando parliamo di eccellenze e di Urbani Tartufi,  da sei generazioni una delle più belle bandiere italiane nel mondo.

Bruno Urbani, Patron dell’azienda, in occasione della 51° fiera del tartufo di Acqualagna, un evento in collaborazione con FICO EATALY WORLD,  ha raccontato come è nata la fiera e l’idea di dare rilevanza ad una delle più grande eccellenze italiane, il tartufo bianco:

<<Urbani è nata tanti anni fa, nel 1852, all’inizio eravamo una piccola azienda che è cresciuta negli anni fino a diventare la più grande realtà mondiale del mondo del tartufo. Oggi la Urbani Tartufi ha una stupenda sede a New York con negozi, uffici e un’importante scuola di cucina. Abbiamo rilevato nel corso degli anni Tartufalba Morra, una grande concorrente di Acqualagna, abbiamo aperto negozi e uffici a Milano e 51 anni fa, quando ero ancora ragazzo, insieme al sindaco Lucciarini, ci inventammo la Fiera del Tartufo bianco di Acqualagna. Forse l’idea nacque anche perché a quel tempo non avevamo ancora acquistato Morra ed eravamo un po’ in concorrenza, così pensammo: “Se Alba ha questa fiera, perché Acqualagna non la deve avere?” e da allora ormai è trascorso mezzo secolo e Acqualagna è cresciuta molto nel campo del tartufo, oggi è conosciuta come Urbani in Italia e nel Mondo e i tartufi di Acqualagna sono molto apprezzati dappertutto>>