torna indietro

Una serata bellissima all’insegna della cultura del tartufo e della cultura dei giovani, giovani ai quali viene data fiducia instradandoli con determinazione nel mondo del lavoro. Urbani Tartufi, come dimostrato in più occaisoni, vede nelle nuove generazioni una delle risorse più importanti per il futuro del nostro paese e investire sui giovani è una delle priorità dell’azienda leader mondiale del settore del tartufo.

Venerdì sera, presso l’ Accademia del Tartufo Urbani di Scheggino si è svolta una festa bellissima per la classe IV liceo Pontano Sansi di Spoleto alla presenza della prof.Moretti che e’ stata la creatrice di questo progetto che ha portato i ragazzi fino in Germania.

Il progetto in questione ha visto la creazione di un nuovo prodotto a base di tartufo per un concorso indetto dal Goethe Institute che prevedeva la creazione di un prodotto per il mercato tedesco. I ragazzi del liceo di Spoleto hanno scelto il settore food lavorando insieme ad Urbani Tartufi per la realizzazione di alcune novità, una linea di prodotti chiamata Truffle Tag : “marmellata al tartufo”, “salsa rosa al tartufo” e “misto funghi tartufato” seguendo un iter che ha visto i ragazzi confrontarsi nelle aule della scuola, presso le strutture della Urbani Tartufi e ad Amburgo dove i ragazzi hanno potuto incontrare un buyer per proporre la vendita reale del prodotto presso Andronaco, uno dei distributori di food italiano più importanti della Germania.

Un’esperienza sul campo che i ragazzi non dimenticheranno e che rappresenta un’importante approccio al mondo del lavoro.

Oltre a quello del Goethe Institute, i ragazzi hanno potuto partecipare anche ad un concorso interno all’istituto per premiare coloro che si sono distinti maggiormente in questo progetto.Le quattro ragazze vincitrici sono state premiate da Urbani Tartufi con una targa in argento personalizzata molto bella che le ha veramente commosse.

La cena è stata cucinata dallo Chef dell’Accademia Urbani Angelo Franchini che ha deliziato ragazzi e professori con un menù a base di tartufo.

“E’ stata una grande soddisfazione”, ha dichiarato Francesco Loreti Urbani, “poter tornare nella mia scuola in questa nuova veste da manager e non più da alunno. E’ stata un’occasione importante per poter trasmettere agli altri quello che io stesso ho imparato”.

Le targhe sono state donate ai ragazzi da Francesco e dalla madre Olga Urbani, visibilmente commossa nel vedere i risultati del lavoro del figlio.
“Ho svolto molti ruoli in vita mia”, ha dichiarato al microfono, “ma mai nessun ruolo mi ha reso così fiera come quello di essere la mamma di Francesco”

Attendiamo adesso i risultati del concorso nazionale del Goethe Institute ed incrociamo le dita.

Di seguito la gallery fotografica della serata.