torna indietro

Bilancio estremamente positivo per Urbani Tartufi al Cibus 2018 che si è da poco concluso a Parma , un’edizione dal successo incredibile con la partecipazione di oltre 3000 aziende Italiane del comparto Food&Beverage e un arrivo di 82mila buyer internazionali, 2mila in più rispetto alle aspettative degli operatori. Urbani Tartufi si è presentata con uno spazio tutto nuovo, ha abbandonato il bianco e nero copiato ormai da troppi, per dedicarsi ai colori della terra, madre dei preziosi funghi e tartufi.

Urbani ha  presentato un’ampia schiera di prodotti nuovi a testimonianza dello sforzo di innovazione e di ricerca  cui l’azienda si dedica con estrema dedizione,contribuendo allo sviluppo del Made in Italy.

«Il nuovo format», ha dichiarato Franco Montemaggiore, Direttore Commerciale di Urbani Tartufi- Settore funghi, «ha ottenuto grandi consensi di pubblico, il banco cucina in rovere contornato da vere e maestose querce, la terra con i tartufi e le piantine micorizzate, hanno fatto da sfondo ed introduzione al nuovo progetto Truffleland. Siamo stati letteralmente presi d’assalto da buyers e pubblico presente. Il progetto Truffleland è stata la grande novità di quest’anno insieme ai continui show-cooking del grande Chef Nino Cannavale che ha messo a tavola centinaia di persone presentando le altre importanti novità di quest’anno: tre ricettati di pesce offerti dal nostro Chef, coadiuvato nella giornata di mercoledì da un collega della Salmon Club col quale hanno dato vita ad un vero show. Branzino con tartufo nero adagiato su letto di patate novelle tagliate a rondelle, mazzancolle ai porcini e tartufo bianco e risotto ai frutti i mare al tartufo bianco , tre ricette ideate dallo stesso Chef Cannavale e riprodotte a livello industriale da un’azienda leader mondiale del settore, la Salmon Club, per Urbani Tartufi, tre piatti gourmet  che sfido chiunque a replicare anche nelle migliori cucine. Tutta la tradizione e l’innovazione di Urbani in una vaschetta: monoporzione, biodegradabile e gluten free».

Ma la novità di Urbani al Cibus è stata anche un burro al tartufo monoporzione congelato, una novità importante che consentirà ai ristoratori di utilizzare le cialde monodose con una durata di conservazione che, grazie al congelmento, arriva a 18 mesi contro i 3/4 mesi del burro comune.

Per Urbani Tartufi presente lo staff internazionale al completo: il Commerciale italiano e americano e i responsabili export del resto del mondo. Molte novità presentate quindi e molte altre in arrivo, continua a seguirci!