torna indietro

Anche quest’anno l’atteso appuntamento per la consegna delle ambite “mele d’oro”  della XXX edizione del premio Marisa Bellisario nella kermesse “Donne ad Alta Quota”, ha suscitato grandissimo interesse e soddisfazione portando in primo piano il ruolo della donna non solo nell’imprenditoria ma nella vita stessa. Centinaia le candidature vagliate nel corso dell’anno dalla Commissione esaminatrice presieduta da Stefano Lucchini e dall’On.Lella Golfo.

Come ogni anno, il Premio Marisa Bellisario, premio nato in ricordo della top manager più famosa d’Italia, si è avvalso dell’Adesione della Presidenza della Repubblica e del patrocinio dei più importanti Ministeri. Oltre alla Commissione esaminatrice, il Premio ha potuto contare su un prestigioso Comitato d’Onore composto da nomi di spicco tra i quali Stefano Lucchini, Lella Golfo, Marina Berlusconi, Antonio Catricalà, John Elkann, Paola Severino, Gianni Letta e molti altri.

A premiare le donne che si sono distinte nella professione, nel management, nella scienza, nel mondo accademico, nell’economia e nel sociale, a livello nazionale e internazionale, insieme ai nomi suddetti e ad altri esponenti del mondo delle istituzioni, dell’economia, della comunicazione e dello spettacolo, è stata chiamata la manager dell’azienda leader mondiale del settore del tartufo, Olga Urbani, già mela d’oro insieme ad altri nomi importanti quali Margherita Hack, Samantha Cristoforetti, Marina Berlusconi, Letizia Moratti, le sorelle Fendi, Maria De Filippi, Paola Severino, Franca Valeri, Beatrice Trussardi e molte altre, tutte accomunate da caratteristiche importanti quali il merito, la determinazione, la fiera fiducia in sé stesse e nelle proprie capacità, lo spirito di sacrificio, il fermo impegno per il raggiungimento di un traguardo ma anche la condivisione e generosità verso le altre donne. Tutti valori che da sempre ispirano e guidano la Fondazione Marisa Bellisario.

L’evento televisivo “Donne Ad Alta Quota”, condotto da Paola Perego, è andato in onda in seconda serata su Raidue e verrà trasmesso in replica nel pomeriggio del 23 giugno. Ad aprire la trasmissione, il primo Inno ufficiale delle donne, l’Inno della Fondazione Marisa Bellisario con le parole di Lella Golfo e la musica del maestro Cinzia Pennesi, a seguire interventi musicali di Enrico Ruggeri e PaolaTurci

«E’ sempre una grandissima emozione partecipare a questo evento», ha dichiarato appena uscita dall’Auditorium della Rai Olga Urbani, «un palcoscenico del merito e del talento femminili. Queste donne rappresentano il presente e il futuro del nostro Paese, grazie a questa iniziativa fortemente voluta da Lella Golfo, grande donna e grande amica. Ho avuto l’onore di consegnare, insieme al Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, la mela d’oro destinata alla Transmec, azienda di trasporti che ha saputo coniugare la competitivita’ con la compatibilità sociale. E’ stata data una grande importanza al commovente racconto di Jessica Notaro, la ragazza sfregiata in volto con l’acido dal fidanzato, riportando al centro il tema della violenza sulle donne quindi, non solo imprese.

Vorrei citare le parole di una donna dalla vita difficile e tormentata che ben riassumono questo concetto, Marilyn Monroe: ”C’è un momento che devi decidere: o sei la principessa che aspetta di essere salvata o sei la guerriera che si salva da sé”…quindi il mio messaggio ad ogni donna e’ : Scegli di essere guerriera».