Torna Indietro

NEW YORK, ONCE UPON A KITCHEN: DOVE E’ DI CASA L’ECCELLENZA NON PUO’ MANCARE URBANI TARTUFI

06 December 2018

I primi 3 Chef al mondo della classifica “the world’s 50 best” e l’icona dei Maestri Pasticceri, insieme per un evento che ha brillato nella scintillante Broadway a New York City.

Massimo Bottura, un nome che fa inchinare gli esperti del settore, ristoratore e Chef patron di Osteria Francescana, ristorante che si è classificato al primo posto tra i 50 migliori ristoranti del mondo.

Joan Roca, l’acclamato genio culinario proprietario del pluripremiato ristorante El Celler de Can Roca, tre stelle Michelin dal 2009 e secondo nella classifica “the world’s 50 best” 2018. La sua cucina equilibra tradizione e innovazione, con la padronanza di una tecnica geniale che trasforma sapori genuini in un’indimenticabile esperienza emotiva.

Mauro Colagreco, il primo Chef non francese a ricevere il riconoscimento “Chef dell’anno” nell’influente guida Gault Millau. Proprietario e fondatore del ristornate Mirazur, traguardo raggiunto dopo aver lavorato con i pesi massimi della stella Michelin Bernard Loiseau, Alain Passard e Alain Ducasse. Terzo posto nella classifica “the world’s 50 best”.

Christina Tosi, notissima pasticcera americana, due volte vincitrice del premio James Beard. Nel 2008 apre i celebri Momofuku Milk Bar, nel 2015, catapultata sotto i riflettori come giudice di Master Chef Usa, diviene l’icona dei pasticceri americani di nuova generazione.

Tutto questo mercoledi 5 dicembre 2018 nell’evento “Once upon a kitchen”, una cena a più portate con un piatto inedito che gli Chef hanno realizzato collaborando insieme, una nuova creazione culinaria sicuramente destinata ad essere discussa per gli anni a venire, candidata a divenire una pietra miliare epicurea storica. Il tutto accompagnato da vini pregiati scelti dall’enologo internazionale Roberto Cipresso.

In una splendida location di New York, il Gotham Hall di New York, i fortunatissimi partecipanti, hanno avuto l’occasione unica di conoscere e sperimentare gusti e sapori di queste quattro stelle della cucina mondiale.

Un evento dal sapore internazionale se pensiamo che, per poter degustare uno qualsiasi dei piatti di questi chef, occorrerebbe recarsi in Italia, Francia, Spagna o Stati Uniti. Immaginatevi quale privilegio per gli ospiti, aver potuto assaggiare tutte le magnifiche creazioni di questi chef sotto lo stesso tetto.

Per un evento dall’importanza e dal sapore internazionale non poteva mancare il profumo del tartufo Urbani, anch’esso sinonimo di prestigio, unicità ed eccellenza. Per i cento ospiti presenti, Urbani ha realizzato un prestigioso omaggio, una “truffle bagcontenente prodotti Urbani Tartufi, dalle classiche salse al tartufo bianco e nero fino a confezioni luxorycontenenti tartufo nero fresco e tagliatartufi Urbani.

Quattro eccellenze, provenienti da quattro nazioni, insieme per un unico indimenticabile evento e, come amava ripetere il grande artista Felix Mendelssohn, “L’essenza del bello è l’unità nella varietà”.