Torna Indietro

Uno straordinario incontro tra culture e popoli diversi, uniti dal linguaggio universale del TARTUFO URBANI: due grandi eventi per celebrare il nuovo Ristorante a Bangkok. 

10 September 2018

Urbani Tartufi continua a sorprendere e ad essere un grande testimonial dell’Italia in uno scenario d’eccezione: al 39 piano di uno dei palazzi più belli di Bangkok, il Sathorn, Urbani Truffle Bar & Restaurant racconta tutta la storia della famiglia che ha fatto del tartufo la propria missione di vita.

Il lay-out degli interni è stato interamente dettato dagli Urbani mentre è grazie a Roberto Ugolini se la realizzazione ha superato ogni aspettativa.

Le famose “Sliding Doors “che danno un’opportunità di cambiare vita, Ugolini le ha attraversate, anzi sfondate, qualche anno fa. Un ruolo prestigioso come bancario per i più importanti istituti privati di Roma, il fiuto per gli affari e la sensazione che qualcosa, però, mancasse. E’ stata la passione per la buona cucina a creare la connessione, a guidarlo nella scelta di lasciare il freddo settore del credito e cedere al fascino della Thailandia che aveva conosciuto durante i suoi viaggi di lavoro. Vari ristoranti di successo fino ad arrivare a questa prestigiosa partnership con Urbani. “Portare nel mondo il brand Urbani è per me motivo di grande orgoglio” ci racconta Ugolini e mentre parla i suoi occhi si illuminano. “Volevo da tempo realizzare una ristorazione ad altissimo livello e quando Olga Urbani mi mostrò il progetto, sono stato folgorato e da quel giorno non ho smesso un attimo di realizzare questo sogno comune. Ma non mi fermo qui: il programma è di aprirne molti altri in tutta l’Asia… non posso svelare molto se non la prossima meta, Singapore.”

La prima serata, svoltasi il 3 Settembre, era per tutti i Vip asiatici pazzi per il tartufo, fino a raggiungere 600 presenze tra cui personalità di spicco dei più grandi business group Thai, tra cui Jagota ,Thai Airways, Vogue,  Tatler, Citibank, Tiffany & co, Charles Clinton di Minor Group.

Il 4 Settembre invece era dedicato alla stampa, con 200 persone tra giornalisti, web e televisioni Thai.

Il menù Urbani prevedeva ostriche arrivate dalla Francia, aragoste, foie gras e caviale a volontà, tutto rigorosamente unito al tartufo nero in ricette realizzate da un fantastico team di chef provenienti da vari ristoranti stellati e che oggi sono entusiasti di essere saliti a bordo di una simile avventura.

“E’ stata una di quelle gioie che rimarranno scolpite nella memoria “, ci dice Olga Urbani, arrivata agli eventi in rappresentanza del brand, “  Roberto Ugolini è riuscito a realizzare in ogni minimo dettaglio il nostro progetto, vedere un’idea che diventa realtà è quello che ci spinge da sei generazioni a non mollare mai. Mentre visitavo le diverse aree del ristorante, una inebriante sensazione di traguardi raggiunti, ho visto scorrere tutte le immagini di una vita d’azienda e di famiglia che mai si sono disgiunte e che continuano a seguire un percorso di crescita che non perde mai in passione ed entusiasmo, nell’incessante ricerca di innovazione e qualità.”

Una bella storia italiana tutta da raccontare che ha affascinato i numerosi ospiti presenti. Olga aggiunge infine: “Avrei soltanto voluto tutta la mia famiglia qui con me, allora sì che sarebbe stato stupendo! “.

La Urbani Tartufi è infatti oggi guidata dall’ AD Bruno Urbani, insieme ai suoi figli Carlo e Giammarco, quest’ultimo anche Presidente della Sezione di Terni di Confindustria, che amministrano l’azienda ormai da anni con competenza e passione e che vedranno Bangkok nei prossimi mesi per provare anch’essi la soddisfazione di tanto lavoro.