torna indietro

ASIA

La capacità della famiglia Urbani è sempre stata quella di precorrere i tempi, di scrivere il futuro. Il Cav. del Lavoro Paolo Urbani quando coniò il famoso slogan “Urbani nel mondo significa tartufo” stava scrivendo la storia, stava affermando un primato senza precedenti. Parole che echeggiano nelle menti di suo fratello Bruno, patron dell’azienda, di sua figlia Olga, dei nipoti Giammarco, Carlo, Luca e Francesco, fieri di portare avanti una passione che alimenta il sangue di sei generazioni, che porta sempre più in alto un nome che già è marchiato a fuoco nella storia delle eccellenze mondiali.

Grazie all’impegno di una famiglia unita, di collaboratori fidati e di una rara comunione di intenti, Urbani può oggi vantare una rete di contatti mondiale, una presenza in oltre 70 paesi del mondo e, ultimo ma non in ordine di importanza, la “conquista” di uno dei territori più difficili da esplorare: l’Asia. Culture gastronomiche diverse, tradizioni e gusto che si discostano molto dalla visione occidentale, eppure il tartufo non ha mancato di stupire l’Oriente e di diventare un alimento simbolo di prestigio e di qualità, diamante prezioso sempre più richiesto da operatori del settore e privati.

“Per entrare a far parte di una cultura che non ci appartiene”, dice Olga Urbani, owner/manager dell’azienda, “occorre avere rispetto, bussare con educazione. In questo percorso, sapere di essere portatori di un prodotto unico e dal valore conclamato, aiuta molto ma occorre preparazione ed è fondamentale la conoscenza del territorio. Per questo, tra i nostri partner internazionali, la presenza di Roberto Ugolini, amico e grande imprenditore, CEO del gruppo Watermark, è stata fondamentale. Roberto vive in Thailandia da trent’anni e da oltre dieci si occupa di ristorazione, amante del tartufo importa i prodotti della nostra azienda che vengono utilizzati nei suoi dieci ristoranti, famosissimo Limoncello di Bangkok, prossimi a diventare quindici entro la fine dell’anno. Grazie anche al suo impegno, adesso Urbani significa tartufo anche in Asia”.

“Da tre anni ho iniziato con Urbani un grande progetto di diffusione del tartufo in Asia con ottimi risultati”, dichiara Ugolini, “la richiesta è in aumento, nei nostri locali serviamo addirittura la pizza King, una pizza al tartufo Urbani, apprezzatissima. Molto richiesti anche i sushi sticks al tartufo, le salse e i fantastici grill al tartufo Urbani serviti nelle nostre steakhouse, una prelibatezza che lascia stupiti i nostri ospiti. Il marchio Urbani non ha bisogno di convincere, la sua fama mondiale precede i prodotti. Adesso il mercato è pronto anche in Asia e la nostra intenzione è di estendere il progetto ad altre importanti realtà quali Tokyo, Singapore, Hong Kong e Kuala Lumpur”.

Un progetto ambizioso che già sta portando enormi risultati, l’esportazione del Made in Italy e dei prodotti di eccellenza della nostra terra, un impegno che Urbani ha nel cuore e porta avanti da oltre 150 anni, un impegno che accomuna gli Urbani di ogni periodo storico, che fa grande la storia della famiglia del tartufo e accende sempre nuove scintille verso il futuro.