torna indietro

Dal 26 al 29 novembre si svolgerà a Milano “La settimana gastronomica del tartufo”, un evento che vedrà protagoniste due delle realtà enogastronomiche che operano nella città lombarda, Romoletto Street Food e il ristorante da Gigi insieme con il pregiatissimo tartufo Urbani,  un trio d’élite che può vantare un unico denominatore comune: la qualità.

Nella giornata di mercoledì gli ospiti potranno gustare un aperitivo al tartufo da Romoletto, mentre il giovedì una cena gourmet nella location da Gigi.  Durante la settimana, il tartufo sarà inoltre protagonista delle proposte del menù consigliato ai clienti dei due locali. Entrando nel vivo dell’evento, Matteo Martinenghi e Sergio Frollo artigiani della pizza bianca romana presenteranno “L’aperitivo da Romoletto“che vedrà un menù a base di tartufo bianco e nero Urbani. Una proposta molto interessante e creativa che saprà soddisfare anche i palati più esigenti come pizze gourmet al tartufo bianco o nero, supplì al tartufo nero e pane casareccio con castagne, lardo e tartufo nero.

Note e creative melodie gastronomiche al tartufo anche per gli chef Luigi Batzella e Marco Tamagnone del ristorante da Gigi che presenteranno piatti che vedranno il tartufo esaltato nelle sue caratteristiche più pure e da sempre gradite ai palati più fini. D’altra parte non ci si potrebbe aspettare di meno da Batzella e Tamagnone, nomi noti nel panorama delle eccellenze del campo della ristorazione per avere, tra le altre cose, lavorato in alberghi di  lusso in Italia e all’estero, come il Four Seasons Hotel di Milano, il Park Hyatt, il Principe di Savoia, l’Hotel Pellicano Relais & Chateaux e La Posta Vecchia Relais & Chateaux, decidendo nel 2012 di approdare a quella che lo stesso Batzella definisce un’avventura: “Creare un locale sobrio che non si consumi con il soffio di una stagione, al passare di una  moda, quindi essenziale e senza sprechi”.

La filosofia di Batzella è da sempre quella di esaltare le qualità delle materie senza alterarle con eccessive elaborazioni. La sua cucina si basa quindi su una continua ricerca di tecniche di lavorazione poco invasive per offrire piatti culturalmente tradizionali ma innovativi nella preparazione e nella presentazione. Il menù al tartufo Urbani che propone per la cena gourmet rispetta senza ombra di dubbio questa sua filosofia:

  • Tartare di Fassona, puntarelle e tartufo bianco (Falanghina Feudi di San Gregorio)
  • Riso Acquarello e tartufo bianco (Arneis Pescaja)
  • Astice su crema di topinambur e tartufo nero (Vermentino Is Argiolas)
  • Filetto di manzo con foie gras e tartufo nero (Cabernet-Sauvignon Perusini)
  • Cremoso al tartufo nero (Ramandolo Verduzzo Dario Coos)

Una settimana dal sapore e dal profumo indimenticabili, una fusione di arte e qualità che potrà far vivere agli ospiti dell’evento la magia che il tartufo sa regalare, perché la cucina non è solamente gusto del palato ma, con Urbani Tartufi, diviene poesia.